Lolo Palazzo: a new way to do design.

Dear readers,

Oggi parliamo di uno chandelier Made in Netherlands. Vi presento, con immenso piacere, il brand Lolo Palazzo. Brand nato dal genio di Laurence van Seventer, che propone oggetti unici nel loro genere, di forte impatto visivo e molto, molto metal.

Lo chandelier in questione è Heavy Metal: è stato presentato all’inizio del 2013 ed è unico nel suo genere. Perfettamente in linea con lo stile metal, questa lampada a sospensione, di evidente matrice industriale, è stata pensata, progetta e realizzata con fogli di acciaio recuperati dalle carcasse di biciclette, automobili e altri rifiuti provenienti dallo smaltimento dei mezzi.

La lampada riflette la luce con giochi strabilianti: la fonte luminosa, LED per essere precisi, posta al centro diffonde onde sinuose nell’ambiente circostante, creando effetti visivi eleganti e in costante movimento. La delicatezza della forma, che ricorda gli chandelier di cristallo, in netto contrasto con la scelta del materiale da vita ad un’antitesi degna del migliore artista: se da un lato abbiamo la durezza dell’acciaio, dall’altro ritroviamo l’eleganza del passato. Non solo, il ponte, che il designer crea tra la forma del passato e il materiale riciclato del presente, diventa un’icona delle infinite possibilità che nascono dall’incontro di mondi, stili ed effetti completamente diversi.

Laurence van Seventer riesce a coniugare la forma con l’estetica, senza tralasciare l’aspetto green della questione: piuttosto che acquistare acciaio ex-novo, preferisce recuperarne di già esistente, già utilizzato, che nel suo aspetto “usato” trasforma il già conosciuto in sconosciuto-affascinante.

Visitate il sito, http://www.lolopalazzo.com/.

P.S. Nel vedere le migliaia e migliaia di visualizzazione e visitatori, voglio anche ringraziarvi per l’affetto che mi dimostrate nel seguirmi numerosissimi ogni giorno, al di là di tutte le mie aspettative, fino a lasciarmi senza fiato!
Un grazie anche ad Andrea Bonini, che per sua gentile concessione, mi ha permesso di recensire i suoi bellissimi specchi.

Stay tuned!

C.

———————————————————————————————————————————————-

Dear readers,

Today we talk about a chandelier Made in Netherlands. I present to you, with great pleasure, the brand Lolo Palazzo. The brand was founded by Laurence van Seventer, which offers items unique, visually stunning and very, very metal.

The chandelier is Heavy Metal: it was presented in 2013 and it is unique in its kind. Perfectly in line with the metal-style, for obvious industrial matrix, this pendant lamp has been conceived, designed and built with sheets of recovered steel coming from the carcasses of bicycles, cars and other waste from the disposal of the vehicles.

The lamp reflects light with amazing games: the light source, LEDs, to be precise, diffuses at the centre into surrounding undulating waves, creating visual effects and elegant in constant motion. The delicacy of form, reminiscent of the crystal chandelier, in stark contrast to the choice of material to rise to an antithesis worthy of the best artist: on the one hand we have the hardness of steel, on the other hand we find the elegance of the the past. Not only that, the bridge, the designer creates between the shape of the past and the present of the recycled material, it becomes an icon of the infinite possibilities that are born from the meeting of worlds, styles and completely different effects.

Laurence van Seventer manages to combine form with aesthetics, I have to mention the green aspect of the issue: rather than buy steel from scratch, she prefers to recover that already exists, used, which in its “used” turns the already known in stranger-charming.

Visit the site, http://www.lolopalazzo.com/.

P.S. On seeing the thousands and thousands of viewing and visitors, I also want to thank you for the love you have shown me in following numerous every day, beyond all my expectations, leaving me breathless!
Thanks also to Andrea Bonini, who on his courtesy, allowed me to review its beautiful mirrors.

Stay tuned!

C.

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *