Darlin Point of View: 15 things that creatives do better.

Eccoci qui cari lettori!

Vi passo un articolo interessante, che penso meriti di essere letto, la fonte è www.darlin.it.

“Abbiamo spesso l’impressione che l’ispirazione e le idee nascono dal nulla e che spariscono nel momento in cui non ne abbiamo più bisogno. La creatività non è semplicemente l’analisi della parte destra e sinistra del cervello, ma si tratta di numerosi processi cognitivi, connessioni neuronali ed emozioni che stimolano la nostra immaginazione e che quindi ci rendono creativi.

Se esistono pochi individui (o forse nemmeno uno) che presentano tutte queste caratteristiche, avranno delle abilità più sviluppate che altre. Forse la vita non è proprio come nei SIMS, con un livello di completamento di ogni abilità che dobbiamo incrementare noi stessi.

Sognano

Sognare non è semplicemente perdere tempo in modo inutile. È lasciare vagabondare il proprio spirito per facilitare il processo di incubazione creativa. E sì, lo sappiamo per esperienza che le nostre migliori idee spesso escono dal nulla quando abbiamo la mente altrove.

Osservano tutto ciò che li circonda

Il creativo vede possibilità ovunque, che sottointendono una acuta osservazione dell’ambiente. Ogni informazione può diventare un pretesto per l’espressione creativa, come diceva Henry James « nulla è perso da uno scrittore ». Gli stalker sarebbero quindi dei grandi creativi?

Lavorano quando vogliono

Alcuni preferiscono lavorare presto al mattino, altri tardi la sera. Vladimir Nabokov iniziava a scrivere quando si alzava alle 6 o alle 7 del mattino. Frank Lloyd Wright aveva l’abitudine di svegliarsi alle 3 o alle 4 del mattino e lavorare per qualche ora prima di riaddormentarsi. Qualunque sia il momento della giornata, gli individui molto creativi riescono spesso ad individuare a che ora mettere in moto la loro mente, i migliori ne sono coscienti e cercano di adattarsi in modo naturale.

Stanno da soli

Essere creativi significa anche non aver paura della solitudine. Non è un caso che spesso si dice che gli artisti sono persone solitarie. Il contesto della solitudine è spesso assimilato alla fase in cui sognamo, ma in realtà si è molto presenti e la voce con cui si dialoga è dentro se stessi.

Ricercano nuove esperienze

Le persone creative adorano esporsi a nuove esperienze, sensazioni e a nuovi stati d’animo, proprio questa apertura è un indicatore importante della produzione di creatività. Può trattarsi della ricerca intelletuale, di sensazioni, di brividi, di fantasie… a breve Darlin organizzerà dei mega salti in paracadute dalla stratosfera per i creativi.

Sbagliano

La perseveranza è la condizione per il successo creativo. Prima di giungere ad un risultato che avrà successo, la creatività passa per varie tappe che sono una sequenza di fallimenti. Imparare da questi errori consente di analizzarsi e migliorarsi. Quindi se non avete combinato niente in 20 anni, forse è il caso di abbandonare.

Si pongono le domande giuste

Eterno curioso, il creativo osserva, ascolta, ma soprattutto pone le giuste domande riguardo ad una certa situazione. Vuole sapere perchè le cose sono in quel modo e non in un altro.

Osservano la gente

Marcel Proust ha passato gran parte della sua vita a osservare la gente e raccoglieva le note più evidenti nei suoi libri. Osservare il proprio vicino d’aereo mentre utilizza il suo smartphone potrà forse farvi nascere un’idea geniale a cui nessuno aveva pensato finora.

Rischiano

Il fallimento deriva dall’aver rischiato. La creatività é l’azione di produrre qualcosa dal nulla e ciò necessita di rendere pubbliche le scommesse che abbiamo fatto nella nostra mente. Non è una cosa per timidi. Tempo perso, una reputazione infangata o soldi spesi male, derivano da una creatività sbagliata.

Ogni occasione è buona per esprimersi

Nietzsche riteneva che la vita e il mondo dovessero essere visti come delle opere d’arte. Le persone creative hanno la tendenza a vedere il mondo in questo modo e a cercare costantemente delle occasioni per esprimersi nella vita di tutti i giorni. Ma il creativo sa anche scegliere le parole giuste e convincenti, non serve parlare tanto e a caso.

Realizzano la loro vera passione

Vi sarete sicuramente già chiesti se vi piace il vostro lavoro. Per motivarsi, molti si dicono « sono bravo, riuscirò anche in qualcosa che mi interessa poco ». Non è il caso dei creativi, perchè la loro motivazione viene da un desiderio interno piuttosto che da un desiderio di riconoscenza esterna o di ricompensa. Avete già visto un trader creativo?

Hanno la mente aperta

Sognare è anche un modo per uscire dal proprio mondo di pensieri limitati ed esplorare quello altrui. Riflettere su una domanda come se fosse surreale o sconosciuta, o con la prospettiva di un’altra persona, può stimolare il pensiero creativo.

Perdono la nozione del tempo

Perdersi a scrivere, pitturare, disegnare per ore e rendersene conto significa entrare in una stato di «trip», quello stato mentale che si produce quando un individuo supera il pensiero cosciente per raggiungere uno stato più intenso di concentrazione e serenità.

Si circondano di bellezza

Spesso i creativi hanno buon gusto, è quindi naturale che vogliono circondarsi di bellezza, hanno una elevata sensibilità alla bellezza artistica.

Uniscono i punti

Il principio stesso della creatività è di vedere le opportunità là dove non ci sono, a priori, è ciò che chiamiamo visione. La creatività consiste semplicemente nell’unire dei punti che nessun altro aveva visto prima. Steve Jobs diceva giustamente « La creatività è semplicemente stabilire delle connessioni fra le cose ».

Stay tuned!

C.

———————————————————————————————————————————–

Here we are dear readers!

I share with you an interesting article that I think should to be read, the source is www.darlin.it .

We often have the impression that inspiration and ideas come out of nowhere and disappear when we no longer need them.  Creativity is not only an analysis of the left and right sides of the brain, but it is many cognitive processes, neural connections and emotions that stimulate our imagination and thus make us creative.

If there are a few individuals (or perhaps even one) that have all these features, they will have skills more developed than others. Maybe life is not just like in SIMS, with a level of completion of each ability that we need to improve ourselves.

They dream

Dreaming is not just wasting time. You let your mind wander in order to facilitate the process of creative incubation. And yes, we know thanks to experience that our best ideas often come out when we have the mind elsewhere.

They observe everything around them

The creative possibilities sees everywhere, which are the result of a keen observation of the environment. Any information could become a pretext for creative expression, such as Henry James said, “Nothing is lost by a writer .” Are stalkers great creatives?

They work when they want to

Some prefer to work early in the morning, others late at night. Vladimir Nabokov began to write when he got up at 6 or 7 in the morning. Frank Lloyd Wright had a habit of waking up at 3 or 4 in the morning and work for a few hours before sleep. Whatever the time of day, very creative individuals are often able to identify at what time to set in motion their minds , the best are aware and trying to fit in a natural way.

They’re by themself

Being creative also means not being afraid of loneliness. It is no coincidence that it is often said that artists are loners. The context of solitude is often likened to a stage where we dream, but in reality it is very present and the voice with which it interacts is inside themselves.

Seek new experiences

Creative people love to expose themself to new experiences, new feelings and moods,  this openness is a precisely important indicator of the production of creativity. This may be the intellectual research, sensations, chills, short fantasy… Darlin organize mega parachute jumps from the stratosphere to the creative.

They do wrong things

Perseverance is the condition for the creative success. Before reaching a result that will be successful, creativity goes through different stages which are a sequence of failures. Learning from these mistakes, allows you to analyze itself and improve. So, if you do not have  done in 20 anything years, maybe it’s time to leave.

They pose the right questions

Eternal curious, the creative observes, listens, but especially poses the right questions about a certain situation. He wants to know why things are in that way and not in another.

They observe people

Marcel Proust spent most of his life in people watching and collecting notes  more evident about them in his books. Observing your neighbor on the plane while using his smartphone, you will probably have a brilliant idea that no one had previously thought.

They risk

The failure comes from having risked. Creativity is the act of producing something out of nothing, and this requires to make public bets we have done in our mind. It is not something for the timid ones. Wasting time, a bad reputation or money poorly spent, come from a wrong creativity.

Every occasion is good to express

Nietzsche believed that life and the world should be viewed as works of art. Creative people have a tendency to see the world in this way and constantly seek opportunities to express themselves in everyday life. But the creative also knows that in order to convince you have to choose the right words, you do not need to talk much at random.

They realize their true passion

You will have probably already wondered if you enjoy your work. To motivate themselves, many will say , ” I’m good , I can also just something that interests me .” There is no need for creative, because their motivation comes from an internal desire rather than by a desire for external recognition or reward. You have already seen a trader creative?

They have an open mind

Dreaming is also a way to get out their own world of thoughts and explore what others limited. Reflect on a question as if it were surreal or unknown, or with the prospect of another person, could stimulate creative thinking.

They lose time

Lose yourself to write, paint, draw for hours and realizing it means to enter into a state of  ‘trip’, that state of mind that occurs when an individual exceeds the conscious thought to reach a state of intense concentration and serenity.

They surround themselves with beauty

Often creative people have good taste, so it is natural that they want to surround themselves with beauty, having a high sensitivity to artistic beauty.

They connect the dots

The very principle of creativity is to see opportunities where there are, a priori, it is what we call vision. The creativity is just joining the points that no one else had seen before. Steve Jobs rightly said , ” Creativity is simply establish connections between things.”

Stay tuned!

C.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *