An upside down coffee table.

Cari lettori,

la mia professoressa di progettazione diceva sempre che nel mondo del design era stato realizzato e prodotto tutto.
Ma soprattutto ci diceva che a noi giovani non restava che re-interpretare quello che molti, prima di noi, avevano creato. Non è affare semplice studiare con queste premesse, ma in fin dei conti aveva ragione.

Fatto sta che qualche tempo fa’ mi sono imbattuta in questo progetto unico, che sembra uscire da una favola dei fratelli Grimm.

Il designer cipriota Stelios Mourrais ha donato al mondo un oggetto unico, poetico e maestoso.
Si tratta del coffee table Wave City. Non un qualsiasi coffee table, ma un coffee table sotto-sopra. Un mix tra Inception e Upside down, una sorta di mappa architettonica da casa.
Una serie limitata, legno, acciaio e tecnologia 3d che hanno dato vita a quel buon design che vive di luce propria.

Credo che Wave City entri per merito nella categoria oggetti da amare, non solo per la linea, per la struttura, ma molto di più per il valore intrinseco che nasconde.
La sostanza effimera delle cose.
La bellezza pura dell’oggetto.

Visitate il sito, http://www.mousarris.com/.

Stay tuned!

C.

————————————————–

Dear readers,

At university, my teacher used to say that in the design world everything was created and produced.
Above all, she told us that, as young students, we could only reinterpret what many did before us. It is not a simple affair studying with these premises, but she was right in the end.

The fact is that some time ago, I came across this unique project, which seems to come out of a Grimm’s fairy tale.

The Cypriot designer Stelios Mourrais gave the world a unique, poetic and majestic object.
This is the coffee table Wave City. Not only a coffee table, but an upside down coffee table. A mix of Inception and Upside down, a kind of architectural map for home.
A limited series, made of wood, steel and 3d technology that creates a good design living of its own light.

I think that Wave City enters in the category of objects to love, not only for the line, for the structure, but for the intrinsic hiding value.
The ephemeral substance of things.
The pure beauty of the object.

Visit the website, http://www.mousarris.com/.

Stay tuned!

C.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *